Local marketing: 12 consigli per portare clienti in negozio

consigli portare il cliente nel tuo negozio

Il local marketing è una freccia potente nel tuo arco per portare clienti in negozio.

In molti, è probabile che non riescano a comprendere quanto le strategie di marketing usate nello store fisico possano impattare in maniera positiva sul proprio e-commerce: signori, è tutto collegato!

Ci sono certamente delle soluzioni e delle idee per attirare clienti che sono maggiormente indicate per uno esercizio fisico, ma di riflesso garantiscono un ritorno virtuoso anche nell’online.

12 strategie e idee per attirare clienti sfruttando il local marketing

In questa guida ti daremo ben 12 consigli per portare il cliente in negozio sfruttando le migliori strategie di local marketing.

Vediamo subito quali sono!

1. Promuovere eventi, iniziative e corsi, per immettersi nel Marketing Esperenziale

Una strategia di local marketing per portare clienti in store è quella di realizzare dei corsi, scegliendo quelli più vicini alla tua clientela, o in alternativa proporre degli eventi a cadenza periodica, ponendo particolare attenzione ai bisogni e alle necessità del cliente.

Si sa che gli eventi attirano sempre tante persone nei negozi fisici, basti pensare al Natale o a San Valentino.

Quindi, procedendo su questa scia, si potrebbe fare leva su eventi meno canonici, come ad esempio la Giornata Mondiale del Sorriso, suscitando curiosità ed interesse nel cliente.

In ognuna di queste circostanze, è sempre bene ricordarsi di fare foto, video da utilizzare online, spronando i partecipanti a fare lo stesso, per ottenere il massimo rendimento dai contenuti scelti dagli utenti.

2. Collaborare con altri negozianti: L’UNIONE FA LA FORZA!

Individua attività che hanno una clientela simile alla tua e pensa a delle collaborazioni. 

L’ intenzione è quella di unire le affinità delle attività, al fine di produrre dei benefici reciproci.

Elenchiamo qualche esempio:

  • Una ludoteca potrebbe ospitare per qualche ora a settimana uno psicologo dell’età evolutiva

  • Il responsabile di un bar potrebbe incontrare dei rappresentanti di prodotti senza glutine per offrire un servizio più inclusivo

  • Un ristorante potrebbe offrire degli incontri con un contadino che produce alimenti a chilometro 0

  • Un parrucchiere potrebbe ospitare una make up artist ogni 15 gg nel proprio negozio.

Le eventualità di CO-MARKETING sono molteplici. Valutale tenendo in considerazione quali possano essere le più vicine ed interessanti per i tuoi clienti.

3. Offrire servizi gratuiti per fidelizzare un cliente

Una prima lezione o un breve incontro, una veloce dimostrazione, una prova assaggio o una prova trucco: sono tutte idee per attrarre clienti validissime. 

Naturalmente, tutti questi servizi e/o esperienze devono essere offerti a titolo gratuito.

In questo modo, senza un impegno monetario iniziale, molte persone possono interessarsi ed avvicinarsi all’attività, divenendo potenziali clienti fidelizzabili.

4. Comprare spazi pubblicitari o articoli su giornali locali

Apparire sulle riviste locali è fondamentale, decisamente una delle migliori strategie di local marketing possibili. 

Online o in forma cartacea, la cosa essenziale è comunicare gli eventi in programma o i corsi che hai intenzione di tenere.

Un’arma molto proficua è quella di investire una piccola somma nella pubblicità, che sia tramite social o tramite inserzioni sui giornali, che parli di te e delle tue competenze, ma soprattutto dei tuoi obiettivi.

Spazi pubblicitari - Flag Agency

5. Intensificare l’esperienza in negozio: un cliente felice è per sempre!

Per far sì che un cliente entri in un negozio, bisogna essere disponibili e accoglienti: sii attento, diligente e premuroso, affinchè il potenziale cliente sia soddisfatto della sua scelta. 

In tal senso, puoi coccolare il cliente in tanti modi diversi, come offrendo una bevanda in negozio per rendere la sosta più gradevole.

Un’altra possibilità è quella di poter concedere ai genitori che faranno visita nel tuo negozio un momento tutto per loro,  allestendo un’area bimbi. 

Ancora, potresti installare una linea Wi-Fi, avere delle postazioni per ricaricare i cellulari, così da rendere lo store un ambiente quanto più favorevole possibile, più vicino al cliente e ai suoi bisogni.

Oltre a tutti questi consigli, c’è una cosa importante che diventa quasi essenziale quando si possiede o si lavora in un negozio: la “scenografia”.

Allestire, abbellire, migliorare l’ ambiente è indispensabile affinché il cliente si possa sentire invogliato ad entrare.

Un negozio, che funziona bene e che rispecchia il benessere del cliente, deve essere anche piacevole da guardare. Deve saper catturare l’attenzione tramite una preparazione particolare della vetrina o con tecniche particolari di visual merchandising. 

Esperienza in negozio - Flag Agency

6. Massimizzare la presenza online: sito web e elenchi online

Chi cerca il negozio deve poterlo trovare con estrema immediatezza online. 

Per far sì che la propria attività sia visibile fra i risultati di ricerca, è indispensabile avere un sito web e lavorare sulla SEO locale, affiancandoli al local marketing. 

È necessario perfezionare il sito con delle parole chiave che rappresentano il negozio, dare delle informazioni più specifiche, in base ad esempio alla posizione geografica.      

Il sito deve essere reattivo e adattivo, cioè facilmente navigabile sia da dispositivo fisso che mobile. 

L’indirizzo dell’attività e i contatti devono essere facilmente reperibili, presenti ed evidenti sulle pagine del tuo sito. 

Vanno indicati anche i punti di riferimento vicini, sia per raggiungerti più in fretta, sia per attirare l’attenzione sullo store, facendo aggancio con le attività già esistenti e che si fanno una grande promozione. 

Crea la tua pagina, così da indicare orari, sito web, recensioni e come contattarti. Dopodiché inserisci la tua attività sugli elenchi online.

7. Procurarsi recensioni positive

Le recensioni positive sono un importante strumento, che i negozi possono avere a disposizione. Visto che risultano così determinanti, invita i tuoi clienti a scrivere qualcosa sulla tua attività.

I commenti positivi accrescono il giro di affari, poiché il cliente si sente incoraggiato a venire nel tuo negozio, a fare shopping.

Se nel caso contrario in cui dovesse arrivare qualche critica o qualche recensione negativa, non partire in quarta: sii pronto e cortese, cercando di comprendere cosa può essere andato storto e come poter risolvere al meglio. 

Recensioni Positive

8. Dialogare, includere e comunicare con i clienti

L’uso dei social network per dialogare con i propri clienti è una strategia di local marketing, che si fonde con il mondo digital.

I tuoi profili social sono una vetrina sul mondo, che ti consentono un dialogo in tempo reale con i clienti, immediato e semplice.

Puoi costruire nuove relazioni con i potenziali clienti, fornire informazioni e dettagli sull’attività e i prodotti, fidelizzare quelli che ti conoscono già e sponsorizzare eventi, attività e corsi. 

Di fatto, è assolutamente fondamentale essere presente in maniera professionale sui social più adatti alla tua attività, nonché parteciparvi attivamente. 

Non dimenticarti di specificare sempre sulla pagina l’indirizzo, il numero di telefono, il sito web ed altre informazioni rilevanti, così da poter filtrare nuovi clienti da ogni canale disponibile. 

Ricorda, infine, di mantenere la stessa linea anche in negozio.

9. Lanciare offerte e promozioni

Puoi promuovere il tuo negozio tramite social creando, in alcune occasioni, delle offerte in esclusiva per chi segue la tua pagina. 

Utilizza siti specifici che si occupano di sconti o che selezionano prezzi più convenienti a seguito di varie ricerche, sia per offrire un servizio di promozione, sia per ampliare la visibilità e aumentare la clientela.

10. Sensibilizzare e informare i clienti al fine di tenerli sempre aggiornati sulle novità dello store

Informare i clienti è un servizio necessario. 

È importante avvisare e comunicare cambi d’orario, se è variata la posizione del locale, ecc.: il modo più rapido e immediato per farlo è inviare una mail

Gli indirizzi email si possono reperire invitando i clienti ad iscriversi alle newsletter, oppure richiedendo l’indirizzo email in cambio di offerte speciali.

11. Valorizzare online la tua attività. Farsi pubblicità per attirare nuove fasce di clienti

Nella valorizzazione della propria attività gioca un ruolo molto importante la pubblicità.

Utilizzare Google Ads, Facebook, Instagram per creare avvisi pubblicitari e farli vedere in giro, a chi utilizza i social o semplicemente naviga in internet, soprattutto nelle zone vicine all’attività, rappresenta una grande e valida risorsa di local marketing, volta all’ingrandimento della popolarità.

Oltre che in base alla zona, la pubblicità deve essere fatta anche in base all’età dei consumatori, quindi deve avere un certo stile e mandare un certo messaggio, per arrivare ad un certo gruppo di persone: il cliente tipo.

12. Rendi interessante il packaging dei prodotti

Quando ci viene spedito un pacco, di solito, l’involucro esterno è sempre molto banale e piuttosto anonimo. All’interno invece la maggior parte delle volte, la confezione che ritroviamo attira di più la nostra attenzione, essendo perlopiù decorata, con bei nastri, con dettagli unici e particolari. 

Questo ci fa capire quanto sia essenziale proporre nei negozi un certo tipo di confezione, un packaging che ci differenzi da tutti gli altri negozi, uguali o diversi da noi. 

Potresti giocare con i colori della carta regalo, con un bel fiocco particolare, qualche decorazione personalizzata e, magari, un bigliettino all’interno con tutte le info del negozio. 

Ovviamente, non dimenticare che oggi i clienti amano sempre più la sostenibilità, anche per le confezioni: è una delle tendenze per le piccole aziende per il 2022 più in voga.  

Infine, non dimenticare di chiedere, in maniera gentile e velata, di lasciare una recensione sull’esperienza in store sui vari canali abilitati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su
×